Saluto della ragazza che va sposa

From Wikisource
Jump to navigation Jump to search
Saluto della ragazza che va sposa  (1900)  by anonim
ladin ampezzan
grafia moderna

Saluto della ragazza che va sposa.

Sanin pare… sanin mare…
sanin a dute chi che resta:
che ra ciasa noa me vare,
tanto come chesta!

E che ra me parsona
daghe e ciate el so piaśer,
soralduto che see bona
de fei senpre el me doer.

Che 'l Signor me benedisce,
con biei pize ra me coa!
E co ra vita se fenisce,
El me tole in grazia soa.