Page:Teatro - Salvatore di Giacomo.djvu/14

From Wikisource
Jump to navigation Jump to search
This page has been validated.
8
'o voto

Teresina

(lasciando cadere i due soldi nel bicchiere)

Duie solde ’e mistura?...

Nunziata

D’’e quatto sceruppe! (Teresina via, correndo. Nunziata le grida appresso): ’Addu’ don Liborio!... ’A vutata d’’o vico!... (fa per tornare alla tintoria) Curre!

Sufia

(fermandola pel braccio)

Nunzià, ch’è stato?

Nunziata

È benuta na cosa a don Vito ’o tintore... Premmettete... (corre alla tintoria)

Assunta

(arrivando dal vicolo a sinistra)

Sufì, ch’è stato?

Sufia

Dice ch’è benuta na cosa a don Vito ’o tintore...

Giovannina

(uscendo di mezzo alla gente che sta davanti alla tintoria)

Ah! Giesù! Io nun me fido ’e vedé! (conduce per mano una bambinella)