Page:Teatro - Salvatore di Giacomo.djvu/133

From Wikisource
Jump to navigation Jump to search
This page has been validated.
127
atto secondo

Vito s’è quasi levato. Vorrebbe avanzare. Amalia gli è addosso: lo afferra, lo stringe, se gli avvinghia, gli soffia sul volto:) No!... No!... No!...

Vito

(balbetta)

Ah, che catena!... Che catena!...


Cade subito la tela.