Page:Teatro - Libero Bovio.djvu/197

From Wikisource
Jump to navigation Jump to search
This page has been proofread.
189
”VICENZELLA„

costo. Il suo occhio è mariuolo, ma la sua voce è melliflua. Ha le mani rapaci.


VICENZELLA:
è un pò la sintesi della femminilità napoletana. Buona, cattiva, fedele, infedele, mite, violenta, innamorata, capricciosa, tormentatrice, ella è un miscuglio di vizii e di virtù. Ma ha una vera anima d'artista, e però non adora che gli artisti.
Più che la modella, è la collaboratrice di Peppino De Muro. La sua testina è un capolavoro


IDARELLA:
una ”rossa„ dall'aria dispettosa e provocante.


BIANCHINA:
è un tipetto di ”signorina„, —toscaneggia e sgrammatica.


ASSUNTA:
la ”capopopolo„ lazzara e rivoluzionaria.


NANNINELLA:
una piccola sensuale.


ANGIOLINA:
festosa e volgare.


CONCETTINA:
è un tipetto romantico.