Page:Teatro - Libero Bovio.djvu/163

From Wikisource
Jump to navigation Jump to search
This page has been proofread.
155
UN ATTO

UNA VOCE, UN'ALTRA VOCE e poi UN'ALTRA VOCE

...'A mamma...

'A mamma...

'A mamma!...


È un mormorio pauroso. Ascione, 'Mbomma, Avitabile, le due femmine, se la ”svignano„ in processione; e ognuno nasconde la faccia dietro la schiena dell'altro. Ed escono per l'uscio di destra.

MATTIA

(a Nunziatina che tenta seguir la comitiva, — afferrandola per un braccio:)

Qua, tu!...
(E Nunziatina, che mai più risoluto e tragico ha visto Mattia, non sa opporre resistenza, e va a rincantucciarsi dietro il canterano, — ave rimane per tutto il tempo della scena.)
Qualche voce ancor dalle scale, —un accordo di chitarra. Poi il silenzio. —Cade la sera. Intorno è buio.

SCENA IV.

MATTIA, AGNESE, NUNZIATINA

MATTIA

(con voce infantile:)

Mammà.... mammà!...

(e conduce per mano la vecchia presso il lettuccio, sul quale seggono entrambi)