Page:Teatro - Libero Bovio.djvu/162

From Wikisource
Jump to navigation Jump to search
This page has been proofread.
154
'O PRUFESSORE*

SCENA III.

AGNESE DE MATTEI e TUTTI GLI ALTRI

Appare sul limitare dell'uscio Agnese De Mattei. È una vecchia contadina dai capelli candidi e dalla faccia semplice e buona. Reca un piccolo paniere ripieno di uova, di noci e di uva.

AGNESE

(sgomenta, confusa, si arresta sull'uscio, e chiama il nome del figliuolo:)

Mattì...

MATTIA

(trasognato, grida come un fanciullo percosso, senza difesa:)

Mammà!...
(E cade, singhiozzando, fra le braccia della vecchia, che se lo stringe al cuore con la divina tenerezza materna.)
La masnada, è ora, come paralizzata. L'improvviso e inaspettato intervento di questa creatura la turba e la sconvolge.

MUNACELLA

(con un fil di voce:)

'A mamma... !...

SERRAFINA

(ripete con voce tremola e roca:)

'A mamma!...