Page:Poesie napoletane - Ferdinando Russo.djvu/403

From Wikisource
Jump to navigation Jump to search
This page has not been proofread.


'O DENTISTA ')

I.

— Io songo Gnàzzio Riccia il cavarenta!
Vi scrasti la rentiera tuttaquanta !
So’ canusciuta ! Avanta, bona genta !
Chi avessa nu rilora, venga avanta !

O giuvinotto o ronna s’apprisenta,
o quarchessìa bardascia, mi comanta !
Gli torgo il molo senza ferramenta!
Il rilora sparescia in poch’istanta!

Questo signore qua, tineva un molo,
un bancariello di solachianiello !
Gliel’ ho estrippato con due reta, io solo !

Caruliato e tutto! Eccolo qua!
Un minuto sicondo! A campanello!
Mo’ gliene strappo un ardo!... Musicà !.