Page:Poesie napoletane - Ferdinando Russo.djvu/317

From Wikisource
Jump to navigation Jump to search
This page has not been proofread.


IL CONCLAVE

< Per !' elezione di Pio X/

I.

— Ouello, il Conclave, già ve l’ho pregato,
comme fosse, è una specie di priggione...

Tu cardinale, c’entri? E sei bloccato!

Devi eleggermi il papa! ’Un c’è quistione!

Finché non me lo fai, stai carcerato !

Perciò, spicciate ampressa e vai benone!
Tutto il mondo sta Uà! Tu sei .guardato!
Ergo, nun me può fa’ 11’ avucellone ! !

Noi dell’orbe cattolico, vedete,
noi vorressimo un Papa, come dire?
che fosse quale voi lo pretendete!!

Perchè, nun voglia Dio succede quello
che, senza dirlo, io ve lo fo capire,
povera Italia, di dolore ostello!