Page:Poesie napoletane - Ferdinando Russo.djvu/301

From Wikisource
Jump to navigation Jump to search
This page has not been proofread.


III.

Io nu»' che sono ?... Della borghesia ?...
Embè, mia moglie «v dama patronessa !

La chiamano dovunque !... ’A primma è essa !
Ci tengono, non so, na frenesia !...

Ieri incontro a Ciccillo Scappavia,
che sta sempe mmiscato cu ’a noblessa.

Dico : — « Me dai notizzie di Maria ? »
dice : — « Puozze sta tu cornine sta essa ! »

Neh, chella, prima, in casa Papocchiano,
col Comitato in qualità di dama,
si aveva stretti tutti i Membri in mano,

poi era andata a concertà nu ballo,
e poi, p’ ’a festa d’ ’o Politeama,
steva Uà, sott’ ’a panza ’e nu cavalo !...