Page:Poesie napoletane - Ferdinando Russo.djvu/275

From Wikisource
Jump to navigation Jump to search
This page has not been proofread.


II.

— Comme, conimi?— (inorsi! Ouesto dimostra
che ii gusto, che sso’ i’ mò, si è raffinato !

Si vede che il progresso ha camminato
di pari passo con 1’ Italia nostra !

Io rimasi di stucco, a quella mostra !

Nu mozzonaro, e già così inoltrato !

Capirete... me so’ meravigliato,
e riconosco ’a maraviglia vostra !

Domani, col progresso che cammina,
si può dare qualunqua circostanza,
quacc’ auta novità, tanto carina !...

Per esempio : nu ladro molto scicco,
ca ve tira na botta dint’ ’a panza
cu nu curtiello ’e pasta ’e franfellicco...