Page:Poesie napoletane - Ferdinando Russo.djvu/268

From Wikisource
Jump to navigation Jump to search
This page has not been proofread.


II.

Le puoi dar tortu1 ("lidia ave ragione!
Fatti le cose tue regolarmente !

Mo’ si divide, ma bonariamente,
e ’o ssape tutta ’a pupulaz/ione !

Invece, scemo! Aspèttala ’o puntone,
e non fa chiasso! Va elegantemente!...
V* 'o vvedite nfamiglia, e tutto è niente !
E nun dài tanta suddisfazzione!

E meno male ca nun se ncuntraie
a faccia a faccia con quel traditore,
si no, Uà succedevano ati guaie!

Chillo, va bene, non è titolato,
ma sape menà ’e minane eh’ è n' amore !
E ’o faceva cumuto e inazziato !