Page:Poesie napoletane - Ferdinando Russo.djvu/243

From Wikisource
Jump to navigation Jump to search
This page has been proofread.
241
piccola borghesia



II.



Io conosco 'a Politica!... La sento!
S'uno mi eleggerebbe depotato,
io gli esplicassi intero il mio mandato,
mah!... Lo faressi in tutto sentimento!

Guardate quel Santini!... È nu purtento!
Se la vede quel Dio! Sta bene armato!
Interrompe e ribatte, ogne mumento!
Io gli darei nu bacio addòve è nato!

Ma i depotati nostri? E chi 'e ccapisce!
Neh, chi li sente mai pepitiare?!
Pe lloro tutt' 'e ccose vanno lisce!...

Se li potrei tenere sotto a me,
ah! don Ciccillo mio!... Che saprei fare!...
Me li mangiassi comm'a sta bignè!