Page:Poesie napoletane - Ferdinando Russo.djvu/231

From Wikisource
Jump to navigation Jump to search
This page has been proofread.
229
piccola borghesia


II.


Vi dirò: se mi avrebbero ceduto
n'altra stanzetta del quartino a porta,
forse forse, vedete, avressi avuto
da arrangiarmi alla meglio! Ma nun 'mporta!

Ora il si-loca è messo!
Ed ho saputo che probbilmente 'a fittano! I' che sorta,
tiene quella scatòbbia d' 'a Caputo!
Tutto, gli viene, a quella faccia storta!

Vedova, con un solo nipotino,
con quelle quattro pietre catapecchie,
mai l'è restato sfitto nu quartino!

Poi, così dura!... Pare nu viscuòttolo!
Se mette 'a scuffia! E sono case vecchie!
Salta chi po', dicette il granavuòttolo!