Page:Oláo - Luigi Campesi.djvu/33

From Wikisource
Jump to navigation Jump to search
This page has not been proofread.
— 30 —

Pul.Oh! truce vista (voltando la faccia). !

Zucc.E tu dice chesò muorto?

Pul.Ecco il inunicicolo, se si adottasse la proposta di abbruciare i catamuieri mòrti, questo non succederebbe, ma...

§ceg:aX.

MàrChesino, Asdrubale c detti i

Mar.Pulcinella sei qui? Ebbene trascinami sul momento 1’ indegno padre di quella civetta. (dandogli del danaro).

Asd.(a Zucc.) Piglialo a cauce, a poni.e, ma portalo ccà. (cacciando una borsa e dandogli del danaro) Tiene pappete sti. turnise.

Zucc.ma...

Asd.Currite, (li spingono dentro, poi ritornando ciascuno come prima a Vip.)

Mar.Viperina, ne farò vendetta! (restando con la borsa aperta.)

Asd.Viperina scorrerà il sangue (s. c.)

Vip.Ma che ve pigliate a fa collera, lo mutto dice pensa primmo pè non te penti doppo; ve site puosteco na cevettolella, co na cajotola, che ne mantene sempe 15 ncainpana, e chesto ve succieso, guardate là fa sta duje siguure cornine a vuje ncoppa a le spine, crediteme ncè chiagnarria pe ìarraggia.

Mar.Hai il cuore di un angelo! Toh! (dandole la borsa).

Asd.Femmene comme a te non ce ne stanno, (c. s.)

Mar.Lascia che io imprima un bacio sii.quella mano, in segno di rispetto...

Asd.Lassa che io te vasasse chella mano, comme a na cosa aerea.

Vip.Vuje che avite da vasà , e non me facite proprio vomita; ma tu te n’ adduone che si