Page:Oláo - Luigi Campesi.djvu/23

From Wikisource
Jump to navigation Jump to search
This page has not been proofread.
— 20 —

Coro Co li ciappe ave parlato,

L’è falluta la speranza,

Co li chiacchiere la panza Non le stanno a ghienglii ccà.

Fio. Con le passion, soglio scherzar,

Sorrider vo’, sempre al primier,

Tuttitrattar, senza curar;

Viva il piacer, la voluttà.

Non curo amor, morte del cor,

Senza pensier, voglio goder,

Vita passar, senza temer.

Viva il piacer, morte al dolor.

Mar.Non cura amor, morte del cor,

Senza pensier, vuole goder,

Questo parlar, mi fa temer,

Come n uscir, davver non so.

dsd. Co Ile ciappe ave parlato,

Chiù speranza non nce tengo,

Basta mo, io mme sostengo,

Chi sa fuorze cadarrà.

Coro Co Ile ciappe ave parlato,

L’è falluta la speranza,

Co Ili chiacchiere la panza,

Non le stanno a ghienghi ccà.

Fior.Buona gente, andate ai lavoro, e il Cielo vi aiuti. (Contadini viano)

Asd.Donna Sciurè, alle corte, vuje avite da essere la mia.

Mar.Per l’anima mia, Fioretta, sarete mia.

Fior,(a bassa roce al Mar.) Ho promesso che sarò vostra moglie?

Mar.(c. s.) Sicuro.

Fior.(E non dubitate, se gli fo nutrire qualche speranza, è per ridere alle sue spalle, avvalorate anzi la cosa, e ci divertiremo.)

Asd.Ma dico fernesce stu parlà nzegreto, o pe l’arma...

Fior,(ad Asd.) Ma zittite una volta per carità; (v’ho detto che vi sposava?)