Page:Lobero.A.Memorie storiche della Banca di S Giorgio.1832.pdf/70

From Wikisource
Jump to navigation Jump to search
This page has not been proofread.

( 70)

trovasi registrata nel predetto libro - CenI sariarum - citato esistente nell’archivio della cessata. banca[1]

L’ anno 1435, i Cittadini di Gaeta diman darono aiuto ai Genovesi contro Alfonso Re d’ Aragona: perciò il Luogo tenente ducale in Genova, consiglio degli Anziani, uffizio di . Bailia, ed uffizio di Provvisione di Romania. Hanno deliberato doversi aggiungere ed in stituire luoghi centosettanta, con li loro pro venti alle.Compere, onde poter spedire dodici navi in aiuto della città di Gaeta, non potendosi eseguire questa spedizione senza la somma di diecimila Fiorini, che mancava nel comune[2] ‘ Nell’ anno 1444 chiamati tutti li consiglieri de’Protettori, e Procuratori delle Compere, e de’banchi di S. Giorgio dell’anno presente, e molti altri partecipi delle medesime Compere in grande numero per l’importanza‘ delle cose e d’ ordine dell’uffizio di S. Giorgio congre gati nel palazzo di mare, nella camera di so lita residenza è stata letta in lingua volgare la proposizione seguente[3]


« Venerabili Citain proseguiendo noi con questi spettabili Segnoi, Azointi per la exe-



  1. (1) Vol. n. 23. Institutionum nove aditionis censariarum carte 1.1ib. in 4. , scritto in Pergamena di carattere goticello, con fascia di legno, coperto per metà di cuoio.
  2. (a) Voi. n. 8. carte 214. cit.
  3. (3) Ibi carte 151.