Page:'e Tre guappe ammartenate.djvu/10

From Wikisource
Jump to navigation Jump to search
This page has not been proofread.
— 10 —

tenope a guardare i cartelloni, quando una chiorma di scugnizzi passando al mio fianco mi urtarono un poco. Non l’avessero maje fatto. ’E chiammaje nu mumento, Moro cercarono di fuggire, ma io li rincorsi, e avette il piacere di averne uno dint’ ’e minane: ebbene, io l’acchiappaie per la ponta del nasillo e, con un solo sbalzo, lo sbalanzaie sopra un albero di pigne; e fu tale la sbalanzatura che l’albero se sfuuuaie, e accedette a na famiglia sana sana di quat tordici perzone che in quel momento si trovavano a passa pe’ sott’a l’arbero.

(ieri, (quante sciocchezze 1) oh, lo credo lo credo. Intanto lasciate adesso che io parli, e ponete freno alle vostre parole. Fate che io assista a qualche vostro eroico fatto, e se avete il coraggio che dite, non solo vi terrò al mio servizio e vi farò sposare Ninetta, ma vi darò ancora il danaro per la dote. Dunque alla prova.

Scia. ’A me na prova? E che prova vulite ca cu nu caucio ve niengo sta casa nterra?

Gen. No, no, ecco ciò che voglio. Dovete sapere che essendo morto in questo giorno un mio domestico, ho fatto mettere il suo cadavere in una camera terrena per farlo sotterrare domani mattina. Io dunque desidero che voi questa notte restiate a guardare il morto, e mi basterà questa semplice prova per giudicare del vostro coraggio. Che rispondete?

Scia. E c’aggia risponnere? Me dispiace ch’é na cosa ’e niente. I’ m’aspettava na cosa cchiù grossa. Sissignore io vaco a guardà ’o muorto e pure mille diavole si accorre. Però, voglio ’a vuie nu piacere sulo.

Gen. E sarebbe?

Scia. ’E darme nu paro ’e butteglie ’e vino buono.

Gen. Tutto quello che volete. Dunque il vostro nome?

Scia. Sciarappa Serra-Serra.

Gen. Ah, pecchesto vaie truvanno ’o sciarappo?

Scia. Abbasta ca v’arricurdate d’ ’o figlio’e Pieto Pieto.

Gen, Dunque, ci siamo intesi? Da qui ad un’ altr’ ora vi dovete trovare nella sala dell’estinto.

Scia. Va benissimo, siamo intesi. Io mi ritiro e ’a ccà n’at’ora sarraggio a guardà ’o muorto. Baciassimo le mani a Vostra Signoria, (via caricatamente)

Put. Sigoò chist’è nu chiacchiaroue.

Gen. Me ne sono accorto, Intanto, Pulcinella...