Page:'O Munasterio.pdf/16

From Wikisource
Jump to navigation Jump to search
This page has been validated.
— 18 —

Il Signore sia benedetto!

Primmo d''o refettorio

È arrivato nu moneco nuviello
e s'ha fatto chiammà fra Libberato,
s'ha fatto benedicere 'o mantiello
e subbeto int''a cella s'è mpessato.

'A cella soia fa nummero trentuno,
'a mia fa trentadoie, stamme vicino;
ma nun se fa vedè quase a nisciuno,
sulamente ogge è sciso a matutino.

A matutino 'n'faccia l'aggio visto,
tene na faccia ca te fa piatà,
na barbetella comme a Giesù Cristo,
e nu felillo 'e voce pe canta.

E, pe ntramente ca steva cantanno,
a l'uffiggio na pagena ha vutata,
e l'ha nchiuso – l'ha nchiuso suspiranno
e na lacrema dinto nce ha nserrata...